Federazione Coldiretti Puglia

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

News dal Territorio:

Sottoscrivi il feed delle news

cinghiali

#emergenzaselvatici

FAUNA SELVATICA: COLDIRETTI BARI E BAT, NUOVO SPORTELLO emergenzaselvatici.ba@coldiretti.it ; OLTRE 11MLN EURO DANNI AD AGRICOLTURA

CHIACCHIERE DOLCI

MERCATI CAMPAGNA AMICA

DOMANI 11/02 IL CARNEVALE CASALINGO SI FA IN 3 A LECCE, TUTTI I DOLCI A KM0 ANCHE DOP NEI MERCATI DI CAMPAGNA AMICA

VENDITA ON LINE

E-COMMERCE

COMMERCIO: COLDIRETTI PUGLIA, +7% VENDITA ON LINE VINO, OLIO E SOTTOLI; VENDITA DIRETTA SEMPRE AL TOP

BILANCIO DEMOGRAFICO

SALUTE

BILANCIO DEMOGRAFICO: COLDIRETTI PUGLIA, CALO DEL 9,7% NEL 2017; PUGLIA SEMPRE PIÙ VECCHIA E AUMENTA LONGEVITÀ GRAZIE A DIETA MEDITERRANEA

ORTAGGI

EXPORT

FRUIT LOGISTICA: COLDIRETTI PUGLIA, ORTOFRUTTA LEADER SU MERCATI INTERNAZIONALI +9% EXPORT E 283MLN AL SUO ATTIVO

LVAROTORI AGRICOLI

MALATTIE PROFESSIONALI

LAVORI USURANTI: COLDIRETTI PUGLIA, BENE INCLUSIONE PESCATORI E AGRICOLTORI E RICONOSCIMENTO PENSIONE ANTICIPATA

latte

ZOOTECNIA

LATTE: COLDIRETTI TARANTO, SCACCO DA FRANCIA, UNGHERIA, REP. CECA E GERMANIA AD ALLEVATORI; INVASIONE INCONTROLLABILE DI PRODOTTO ESTERO

ue

FONDI COMUNITARI

AIUTI UE: COLDIRETTI PUGLIA, 11,9 MLN EURO PAC BOCCATA OSSIGENO PER 14.069 IMPRESE AGRICOLE

rifiuti

RIFIUTI

SPRECHI: COLDIRETTI PUGLIA, YOGURT E LATTE IN CIMA ALLA TOP TEN DEL CIBO BUTTATO; IN 20 GIORNI NELLA PATTUMIERA OLTRE 25 KG ALIMENTI A FAMIGLIA

LVAROTORI AGRICOLI

LAVORO

DOMANI 23/01 PRESENTAZIONE 'LIBRO BIANCO' SU LAVORO NELLE CAMPAGNE CON RESPONSABILE NAZIONALE COLDIRETTI MAGRINI

ORTOFRUTTA

SALUTE

CONSUMI: COLDIRETTI PUGLIA, SVOLTA SALUTISTA FAMIGLIE PUGLIESI; SPESI PER ORTOFRUTTA 96 EURO AL MESE CONTRO I 74 DI 5 ANNI FA BOOM DEL BIO +18%

vino

COMMERCIO

VINO: COLDIRETTI PUGLIA, BALZO IN AVANTI ENOTECHE + 11,5% IN 5 ANNI; CRESCITA +3% A CASA CALANO I VINI COMUNI

AGRUMI

TUTELA

AGRUMI: COLDIRETTI PUGLIA, BENE AIUTI STRAORDINARI PROMOZIONE E RINNOVO VARIETALE CONTRO TRISTEZA; A TARANTO E FOGGIA PRODUZIONE DA 2.6 MLN QLI E 115 MLN EURO PLV

Fave di Carpino

TIPICO

MADE IN ITALY: COLDIRETTI PUGLIA, TOP TIPICITA’ E ECCELLENZA CIBO DA PICCOLI COMUNI; IN PUGLIA 33% TOTALE

rifiuti

AMBIENTE

RIFIUTI: COLDIRETTI PUGLIA, CAMPI TRASFORMATI IN DISCARICHE A CIELO APERTO; PUGLIA AL PRIMO POSTO (28,7%) PER INFRAZIONI IN CICLO SPAZZATURA

Soldi

PREZZI

INFLAZIONE: COLDIRETTI PUGLIA, + 3,6% ALIMENTARI NEL 2017 PER EFFETTO DEL CLIMA PAZZO; OCCHIO ALL'ORIGINE

pioggia

SICCITA'

MALTEMPO: COLDIRETTI PUGLIA, PIOGGIA MANNA PER AGRICOLTURA - 102,9 MLN METRI CUBI ACQUA IN PUGLIA RISPETTO A 3 GENNAIO 2017

agricoltura

TERRA

SUOLO: COLDIRETTI PUGLIA, CONSUMO IN PUGLIA TRA 8/10% NEL 2016 AL SECONDO POSTO AL SUD; PERSO 1 M2 OGNI 5 SECONDI

Informazioni generali sul territorio della Regione

Puglia

Le Federazioni Provinciali Coldiretti:

Attività e Iniziative

Vi segnaliamo


#salvailsuolo firma anche tu la petizione
su https://salvailsuolo.it/
 #People4Soil



#salvailsuolo firma anche tu la petizione su https://salvailsuolo.it/ #People4Soil

Ogni anno in Europa spariscono sotto il cemento 1000 kmq di suolo fertile, un'area estesa come l'intera città di Roma.
Senza un suolo sano e vivo non c'è futuro per l'uomo. Oggi il suolo è violentato, soffocato, contaminato, sfruttato, avvelenato, maltrattato, consumato. Un suolo sano e vivo ci protegge dai disastri ambientali, dai cambiamenti climatici, dalle emergenze alimentari. Tutelare il suolo è il primo modo di proteggere uomini, piante, animali.
Nonostante questo, in Europa, non esiste una legge comune che difenda il suolo. I cittadini di tutta Europa chiedono di difenderlo dal cemento, dall’inquinamento e dagli interessi speculativi. Insieme a noi, oltre 400 associazioni chiedono all'UE norme specifiche per tutelare il suolo, bene essenziale alla vita come l'acqua e come l'aria.
COSA CHIEDIAMO
Chiediamo che il suolo venga riconosciuto come un patrimonio comune che necessita di protezione a livello europeo, in quanto garantisce la sicurezza alimentare, la conservazione della biodiversità e la regolazione dei cambiamenti climatici.
Chiediamo un quadro legislativo che tuteli i suoli europei dall'eccessiva cementificazione, dalla contaminazione, dall'erosione, dalla perdita di materia organica e dalla perdita di biodiversità.
#People4Soil è un'Iniziativa dei Cittadini Europei sostenuta da più di 400 associazioni. Tieni pronta la tua carta di identità e clicca qui per firmare la petizione e difendere il suolo.



VIDEO TUTORIAL PRODOTTO DA COLDIRETTI PUGLIA per il contenimento della "Xylella fastidiosa"


  ‘LINEE GUIDA PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DI "XYLELLA FASTIDIOSA" SUB SPECIE PAUCA CEPPO CODIRO E LA PREVENZIONE E IL CONTENIMENTO DEL "COMPLESSO DEL DISSECCAMENTO RAPIDO DELLOLIVO" (CODIRO)’
Scarica l'opuscolo divulgativo e guarda il video tutorial prodotto da Coldiretti Puglia

L'Ufficio Osservatorio Fitosanitario, in collaborazione con le Istituzioni scientifiche, le Organizzazioni del settore agricolo, gli Ordini professionali, le Amministrazioni locali e le strutture regionali e provinciali della Regione Puglia, ha elaborato l’opuscolo divulgativo su ‘Linee guida per il contenimento della diffusione di "Xylella fastidiosa" sub specie pauca ceppo CoDiRO e la prevenzione e il contenimento del "Complesso del disseccamento rapido dellOlivo" (CoDiRO)’.
Le linee guida hanno lo scopo di fornire indicazioni operative per la prevenzione e il contenimento della diffusione del batterio sia alle aziende colpite dallemergenza della Xylella fastidiosa sia alle aziende che, trovandosi nell’area contaminata, sono a rischio e devono adottare misure preventive per evitare di essere infettate. Le suddette linee guida contemplano, oltre alle pratiche fitosanitarie, anche pratiche agronomiche ritenute fondamentali per prevenire le infezioni di Xylella fastidiosa, come le lavorazioni del terreno e le potature.
Il documento, oltre ad integrarsi con le misure e le azioni previste nelle disposizioni normative emanate dalla Regione, dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e dalla Commissione Europea, tiene conto delle conoscenze scientifiche sinora acquisite, mettendo in risalto gli aspetti tecnici da attuare sul territorio al fine di evitarne la diffusione.
Esercitando appieno il ruolo di sussidiarietà orizzontale nei confronti della pubblica amministrazione, Coldiretti Puglia ha prodotto un ‘video tutorial’, utile a rendere maggiormente fruibili le informazioni contenute nell’opuscolo, già distribuito in numerose assemblee organizzate negli ultimi mesi. 

SCARICA >>> L'OPUSCOLO DIVULGATIVO ‘Linee guida per il contenimento della diffusione di "Xylella fastidiosa" sub specie pauca ceppo CoDiRO e la prevenzione e il contenimento del "Complesso del disseccamento rapido dellOlivo" (CoDiRO)’




Catalogo corsi formazione 2018
a valere sulla misura 1.1 del PSR Puglia 2014 - 2020


APERTE ISCRIZIONI

Sono aperte le adesione ai corsi di formazione organizzati a valere sulla misura 1.1 del PSR Puglia 2014 - 2020.
Per info e iscrizioni rivolgersi all'ufficio Coldiretti più vicino.


Aperte le iscrizioni ad Oscar Green 2017!
http://www.oscargreen.it/form-iscrizione/



Dal 1° febbraio 2017 sono aperte le iscrizioni della XI^ edizione del Premio Oscar Green 2017. E’ possibile accedere al modulo di iscrizione attraverso un apposito pulsante “Iscriviti", nella home page del sito www.giovanimpresa.coldiretti.it, che rimanderà all’indirizzo: http://www.oscargreen.it/form-iscrizione/.
Le iscrizioni alla XI^ edizione del Premio Oscar Green rimarranno aperte fino al 31 marzo 2017.
Oscar Green è il premio promosso da Coldiretti Giovani Impresa arrivato all’undicesima edizione e punta a valorizzare il lavoro di tanti giovani che hanno scelto per il proprio futuro l’Agricoltura. Obiettivo dell’iniziativa è promuovere l’agricoltura sana del nostro Paese che ha come testimonial le tante idee innovative di giovani agricoltori.
Le categorie dell’undicesima edizione sono:
AGRI-YOU
Rientrano in questa categoria i progetti che sposano il concetto di agricoltura sociale, ovvero volti a rispondere a bisogni della persona e della collettività grazie alla capacità di trasformare idee innovative in servizi e prodotti destinati a soddisfare esigenze generali e al tempo stesso creare valore economico e sociale. .
Campagna amica
La parola chiave per rendere questi progetti vincenti è capacità di valorizzare i prodotti Made in Italy attraverso il rapporto tra impresa e consumatori. Obiettivo dei progetti dev’essere quello di dare lustro ai prodotti tipici italiani su scala locale, nazionale e mondiale rispondendo alle esigenze dei consumatori in termini di sicurezza alimentare, qualità e tutela ambientale. Saranno presi in considerazione le ripercussioni positive sullo sviluppo e la promozione del territorio, così come la trasparenza per agevolare scelte di consumo consapevoli.
Crea
Nuova categoria che premia progetti che si distinguono per creatività e innovazione sia di prodotto che di metodo. La crisi economica e la concorrenza sempre più agguerrita generata da una maggiore apertura dei mercati ha reso necessario puntare su prodotti e processi innovativi in grado di aiutare l’azienda a produrre meglio, in modo più efficiente venendo in contro ad una domanda di mercato sempre più variegata ed eterogenea. Crea premia quelle imprese per cui l’imperativo è innovarsi.
Fare rete
Si rivolge a progetti che rispondono alla parola d’ordine “partnership”. Prende in considerazione modelli di imprese, cooperative, consorzi agrari, società agricole e start up, capaci di creare reti sinergiche in grado di massimizzare i vantaggi delle aziende agroalimentari e del consumatore finale. Si tratta di progetti promossi nell’ambito di partenariati variegati, che coniugano agricoltura e tecnologica così come artigianato tradizionale e mondo digitale, arrivando fino agli ambiti del turismo, del design e di ricerca accademica. Nel caso di start up non agricole, è necessario dimostrare il legame di rete con aziende agricole. La domanda di iscrizione dovrà essere sempre presentata insieme al titolare dell’impresa agricola con cui il progetto viene realizzato.
Impresa 2.Terra
Categoria rivolta a progetti che valorizzano nuovi percorsi tecnologici e di comunicazione. Impresa 2. Terra premierà le giovani aziende agroalimentari che hanno creato una cultura d’impresa esemplare, riuscendo a incanalare creatività, originalità e grande abilità progettuale per lo sviluppo e la crescita dell’agricoltura italiana, coniugando tradizione e innovazione.
We green
Sostenibilità ambientale è la caratteristica fondamentale di questi progetti che promuovono un modello di sviluppo sostenibile. Il ruolo dell’imprenditore diventa fondamentale per lo sviluppo della comunità e del territorio: nascono imprese più umane, dove l’agricoltura diventa un mezzo fondamentale per il benessere generale. We Green sono tutte quelle imprese che lavorano e producono in modo ecosostenibile riducendo al minimo la produzione di rifiuti, risparmiando energia e risparmiando i materiali attraverso processi innovativi a tutela dell’ambiente.


CORSI DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE ALIMENTARISTA
in sostituzione del libretto di idoneità sanitaria.


CORSI DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE ALIMENTARISTA
in sostituzione del libretto di idoneità sanitaria

Coldiretti Puglia e Terranostra Puglia organizzano, con frequenza mensile, corsi di formazione per il personale alimentarista (Regolamento Regionale 5 del 15/05/2008), in sostituzione del libretto sanitario.

Sono tenuti a partecipare ai corsi tutti coloro che si occupano di produzione, preparazione, manipolazione, deposito, trasporto, somministrazione e vendita di sostanze alimentari, ivi compresi il conduttore dell’esercizio e i suoi familiari che prestino attività, anche a titolo gratuito, nell’esercizio stesso, destinato, anche temporaneamente, a venire in contatto diretto o indiretto con le sostanze alimentari.

La partecipazione al corso ha un costo di € 27.50.

Al termine dell'attività corsuale sarà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Vi invitiamo a manifestare interesse, compilando il modulo sottostante e inviandolo al n. di fax 080.5571433 o all’indirizzo di posta elettronica puglia@coldiretti.it

Domanda di partecipazione


Corsi 'Pacchetto Sicurezza', organizzati da Coldiretti Puglia, Terranostra Puglia e Giovani Impresa Puglia.


Il 31 dicembre 2010 è entrato in vigore nella sua completezza il D. Lgs.81/2008 (Testo Unico delle norme in materia di sicurezza sul lavoro) sebbene si sia in attesa delle procedure semplificate per le PMI del settore agricolo.
Il Piano Nazionale di Prevenzione in Agricoltura 2009-2011 recepito anche dalla Regione Puglia e dal Dipartimento di Prevenzione della ASL Bari ha previsto, per contrastare il crescente numero di incidenti ed infortuni sul lavoro in agricoltura, di attivare una campagna di controllo sull’applicazione delle misure di sicurezza sul lavoro nel settore, sull’applicazione della sorveglianza sanitaria, sulla “effettiva” formazione del personale nonché sulla conformità delle macchine agricole/forestali (trattori, cardani, ecc.). Il tutto attraverso un’attività di verifica ispettiva nelle aziende agricole ed un monitoraggio in tutte le aziende agricole anche in collaborazione con Enti previdenziali ed Inail per l’anno 2011.

Per questo Coldiretti Puglia e Terranostra Puglia organizzano, coadiuvati dalla Tecsial, società specializzata in servizi di consulenza gestionale alle imprese, a titolo gratuito, i Corsi relativi al 'Pacchetto Sicurezza', che si terranno presso il salone della Coldiretti, in Via De Gemmis, 45.
 
Si tratta di:
Corso di formazione per “Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione” di cui all’ art.34 del  D.lgs. 81/08. Corso diretto ai Datori di Lavoro che intendono svolgere direttamente il compito del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. La frequenza  costituisce credito formativo permanente.
Corso di formazione per “Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza” in attuazione dell’  art.37 del D.lgs.81/08. Corso diretto esclusivamente ai lavoratori nominati o da nominare come RLS. La frequenza costituisce credito formativo permanente. Previsto aggiornamento periodico per imprese che occupano dai 15 a più di 50 lavoratori.
Corso di formazione per “Addetto alle Emergenze” in attuazione dell’ art.46 del Decreto Legislativo 81/08.
Scopo del corso è fornire agli addetti alla lotta antincendio le nozioni teoriche e pratiche di primo intervento mediante il corretto uso di estintori in relazione al livello di rischio dell’ attività secondo la classificazione del D.M. 10/03/1998. La presente formazione va aggiornata periodicamente.
Corso di formazione per “Addetti al primo soccorso” in attuazione dell’ art.45, comma 2; del Decreto Legislativo 81/08. Il Decreto prevede l’ obbligo per tutte le aziende o unità produttive di avere del personale addetto all’ intervento di primo soccorso adeguatamente formato. La presente formazione ha validità tre anni.
N.B: Il Datore di Lavoro può svolgere direttamente le funzioni di Addetto all’emergenze e primo soccorso nelle aziende fino a 5 dipendenti, frequentando gli specifici corsi di formazione.
 
Invece, il Documento di valutazione dei rischi aziendali ha un costo che oscilla, a seconda del numero dei dipendenti, tra 500 e 800 euro. La Tecsial provvederà gratuitamente ai sopralluoghi.
 
Le uniche due tipologie aziendali che non sono tenute a dotarsi di Documento di valutazione rischi sono:
1) impresa familiare senza dipendenti
2) ditta individuale senza dipendenti
 
PS. Per dipendente si intende anche il lavoratore stagionale

Vi invitiamo a manifestare interesse, compilando il modulo sottostante e inviandolo al n. di fax 080.5571433 o all’indirizzo di posta elettronica  teresa.depetro@coldiretti.it.

Modulo di partecipazione>>>

Area Riservata: